I dolci ericini 

L'appuntamento con le prelibatezze ericine è assolutamente da non perdere!

E' d’obbligo lasciarsi guidare dal profumo delle "genovesi“ appena sfornate e dall'odore dei dolcini di mandorla, pure gioie per il palato!

Che cos'è la genovese? Perchè si chiama cosi?

La genovese è il dolce tipico ericino più ricercato dai visitatori del monte. Si tratta di una cupoletta realizzata con una pasta frolla morbida farcita con crema pasticcera e ricoperta di zucchero a velo.

L'origine del nome è molto incerta. Molta gente associa il nome alla forma del cappello dei marinai genovesi. C'è chi, invece, associa il nome all'amore tra una donna ericina e un genovese.

La più rinomata pasticceria ericina è quella di Maria Grammatico. Perchè è la più famosa?

Il perchè è semplice: la storia della signora ha incuriosito da sempre i visitatori sia grandi che piccini. La sua passione per i dolci è antichissima, si parla addirittura di circa 40 anni.

La signora non ha trascorso di certo una bella infanzia. All’età di 11 anni rimase orfana e fu, quindi, costretta a vivere molti anni della sua vita in convento.

Le suore che la ospitavano erano specializzate nella realizzazione di dolci ma erano molto gelose delle loro ricette pertanto era, quindi, difficilissimo copiarne le dosi e gli ingredienti.

La signora Grammatico fu furba, trascorrendo molte notti affacciata dalla sua finestra, fu in grado di spiare il lavoro svolto dalle suore e con il passare del tempo, riusci ad assimiliare le tecniche segrete per la realizzazione del dolce.

Presa di coraggio e dopo i lunghissimi anni trascorsi in convento, aprì la sua pasticceria e cominciò a realizzare il dolce che divenne il più famoso in assoluto.

I dolci ericini  - 1
I dolci ericini  - 2
La rinomata pasticceria Grammatico

Un'altra prelibatezza ericina sono i mostaccioli (mustazzoli in siciliano), biscotti secchi molto duri a base di mandorle, chiodi di garofano e aroma di cannella.

I mustazzoli venivano preparati anticamente nel convento delle monache ed oggi per renderli più morbidi e più saporiti si consiglia di inzupparli in vini liquorosi come lo zibibbo, passito o malvasia.

I dolci ericini  - 3

Tra i dolci tipici di Erice vi sono,anche, i bocconcini, semplici dolcetti preparati con pasta reale,ovvero marzapane, ripieni di conserva di cedro e cannella, la cui ricetta proviene dal Monastero di San Carlo di Erice.

Inoltre, vi è la frutta di martorana, preparata con pasta di mandorle a cui si dà la forma di piccoli frutti colorati, e i dolcini ericini chiamati "brutti ma buoni“.

Oggi, tutte le pasticcerie ericine mostrano in vetrina le vere prelibatezze del luogo ed è davvero difficile non fermarsi per farne un assaggio.

I dolci ericini  - 4
Bocconcini di mandorle
I dolci ericini  - 5
Frutta di martorana